Un buon manager deve possedere competenze tecniche e gestionali molto ampie e deve sviluppare visione strategica e consapevolezza della sostenibilità finanziaria, ambientale e sociale delle proprie decisioni. Il mestiere di manager richiede quindi attitudini, metodo e tanta preparazione. La formazione manageriale gioca, nello sviluppo di questa professionalità, un ruolo determinante, ancora troppo spesso sottovalutato. Immaginando un’azienda come una grande e complessa orchestra, in primo luogo un manager deve acquisire la consapevolezza circa le proprie aspettative professionali e le proprie inclinazioni attitudinali, per poter indirizzare il percorso di crescita tra l’orientamento al general management, da “direttore” delle diverse sezioni, e l’orientamento alla specializzazione, da “specialista”, esperto di una disciplina e capace di integrarsi in un ambiente complesso. In secondo luogo, poiché nel ciclo di vita del nostro sviluppo professionale come leader responsabile, ci sono competenze e skill che dinamicamente diventano più essenziali di altre, è importante comprendere in quale fase investire in una o nell’altra direzione. Questa raccolta di contributi costituisce una bussola per comprendere meglio le differenze e le tipicità dei diversi percorsi di alta formazione manageriale e illustra quali sono le competenze essenziali per prepararsi alle sfide di questo mestiere in un futuro sempre meno prevedibile.

I nuovi paradigmi della customer experience : il settore della moda

Prandelli, Emanuela
2022-01-01

Abstract

Un buon manager deve possedere competenze tecniche e gestionali molto ampie e deve sviluppare visione strategica e consapevolezza della sostenibilità finanziaria, ambientale e sociale delle proprie decisioni. Il mestiere di manager richiede quindi attitudini, metodo e tanta preparazione. La formazione manageriale gioca, nello sviluppo di questa professionalità, un ruolo determinante, ancora troppo spesso sottovalutato. Immaginando un’azienda come una grande e complessa orchestra, in primo luogo un manager deve acquisire la consapevolezza circa le proprie aspettative professionali e le proprie inclinazioni attitudinali, per poter indirizzare il percorso di crescita tra l’orientamento al general management, da “direttore” delle diverse sezioni, e l’orientamento alla specializzazione, da “specialista”, esperto di una disciplina e capace di integrarsi in un ambiente complesso. In secondo luogo, poiché nel ciclo di vita del nostro sviluppo professionale come leader responsabile, ci sono competenze e skill che dinamicamente diventano più essenziali di altre, è importante comprendere in quale fase investire in una o nell’altra direzione. Questa raccolta di contributi costituisce una bussola per comprendere meglio le differenze e le tipicità dei diversi percorsi di alta formazione manageriale e illustra quali sono le competenze essenziali per prepararsi alle sfide di questo mestiere in un futuro sempre meno prevedibile.
9788823839007
Baglieri, Enzo
Manager del futuro
Prandelli, Emanuela
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Prandelli.pdf

non disponibili

Descrizione: capitolo
Tipologia: Pdf editoriale (Publisher's layout)
Licenza: Copyright dell'editore
Dimensione 157.69 kB
Formato Adobe PDF
157.69 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
9788823839007_IND.PDF

non disponibili

Descrizione: indice
Tipologia: Allegato per valutazione Bocconi (Attachment for Bocconi evaluation)
Licenza: Copyright dell'editore
Dimensione 274.63 kB
Formato Adobe PDF
274.63 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11565/4053359
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact