Continuità e discontinuità nei gruppi dirigenti della grande industria privata tra fascismo e dopoguerra.