Sempre più spesso i consumatori utilizzano le immagini postate sui social media – Instagram in particolare – per comunicare, esprimere e condividere i propri sentimenti, le proprie emozioni e impressioni. Di conseguenza, le aziende si stanno attivando per utilizzare questo imponente patrimonio per comprendere in maniera più approfondita i comportamenti e le preferenze degli individui al fine di orientare le proprie decisioni di marketing, di innovazione e comunicazione. • Una recente ricerca ha raccolto 50.000 immagini Instagram, e i metadata associati, postate tra il 2015 e il 2018 a Los Angeles, San Francisco, Boston, New York, Paris, Londra e dove comparivano diversi loghi incluso quello di Under Armour. Questo ha permesso di selezionare le immagini con il logo del brand; definire i cluster di hashtag all’interno di queste immagini; identificare i vari segmenti di consumatori e le modalità di appropriazione del marchio e di utilizzo dello stesso. • Tale processo attiva un potenziale enorme per i brand in termini di personalizzazione dell’offerta e dell’attività di engagement delle differenti comunità. Questo avviene in base alle specifiche dinamiche di interazione e di costruzione di significato che si creano tra utente e brand.

Quando le immagini diventano un serbatoio di dati per le aziende

Cillo, Paola
;
Grossetti, Francesco;Rubera, Gaia
2022-01-01

Abstract

Sempre più spesso i consumatori utilizzano le immagini postate sui social media – Instagram in particolare – per comunicare, esprimere e condividere i propri sentimenti, le proprie emozioni e impressioni. Di conseguenza, le aziende si stanno attivando per utilizzare questo imponente patrimonio per comprendere in maniera più approfondita i comportamenti e le preferenze degli individui al fine di orientare le proprie decisioni di marketing, di innovazione e comunicazione. • Una recente ricerca ha raccolto 50.000 immagini Instagram, e i metadata associati, postate tra il 2015 e il 2018 a Los Angeles, San Francisco, Boston, New York, Paris, Londra e dove comparivano diversi loghi incluso quello di Under Armour. Questo ha permesso di selezionare le immagini con il logo del brand; definire i cluster di hashtag all’interno di queste immagini; identificare i vari segmenti di consumatori e le modalità di appropriazione del marchio e di utilizzo dello stesso. • Tale processo attiva un potenziale enorme per i brand in termini di personalizzazione dell’offerta e dell’attività di engagement delle differenti comunità. Questo avviene in base alle specifiche dinamiche di interazione e di costruzione di significato che si creano tra utente e brand.
2022
Cillo, Paola; Grossetti, Francesco; Rubera, Gaia
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Cillo-Grossetti-Rubera_E&M_4-2022 (1).pdf

non disponibili

Descrizione: articolo
Tipologia: Pdf editoriale (Publisher's layout)
Licenza: Copyright dell'editore
Dimensione 302.47 kB
Formato Adobe PDF
302.47 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11565/4051945
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact