Il fenomeno dei tempi di attesa e la questione del governo delle liste per accedere alle prestazioni sanitarie hanno da sempre un ruolo di primo piano nel dibattito di policy e management sanitario e stanno assumendo ancora più rilevanza alla luce dell’impatto dell’emergenza sanitaria sul SSN. In questo contesto, il capitolo fornisce in prima battuta una panoramica dei principali ordini di grandezza disponibili sul fenomeno in Italia (e non solo). Attingendo dalla letteratura internazionale e dalla normativa nazionale, vengono quindi illustrate le principali leve di policy e management tradizionalmente utilizzate per affrontare la questione. Il contributo si concentra poi sui risultati di un’analisi empirica svolta ad hoc e rivolta ai direttori sanitari delle aziende pubbliche sul territorio nazionale per comprendere le trasformazioni nella gestione del fenomeno alla luce dell’emergenza nazionale. Dall’indagine emerge innanzitutto una conferma di come l’emergenza abbia acuito il problema dei tempi di attesa, intensificandolo dove era già critico (visite e diagnostica c.d. “pesante”) ed estendendolo ad altre aree (visite di controllo). Le aziende hanno risposto mettendo in campo una serie di azioni per il contenimento dei tempi di attesa e il recupero dell’attività ambulatoriale grazie anche al sostegno delle politiche nazionali e regionali. Alcune di queste trovano continuità con quello che si stava già facendo (integrazione sistemi CUP e reclutamento di personale), altre, invece, sono delle innovazioni messe in atto in un contesto “dirompente” (es: la telemedicina). Vi sono poi alcuni cantieri storici che sono stati rallentati in questo periodo e che vanno pertanto recuperati, come il governo dell’appropriatezza e la gestione per “pacchetti”/day service. Rimangono ancora da chiarire, per limiti del contributo stesso, ma anche perché si tratta ancora di dinamiche in evoluzione, tre aspetti cruciali: l’impatto sul sud del paese, l’impatto effettivo della telemedicina sui tempi di attesa, il ruolo che giocherà l’AI nella configurazione dei CUP “intelligenti”.

Tempi di attesa: trend e politiche di risposta durante e dopo la crisi Covid-19

Boscolo, Paola;Fenech, Lorenzo;Giudice, Laura;Lecci, Francesca;Rotolo, Andrea;Tarricone, Rosanna
2021-01-01

Abstract

Il fenomeno dei tempi di attesa e la questione del governo delle liste per accedere alle prestazioni sanitarie hanno da sempre un ruolo di primo piano nel dibattito di policy e management sanitario e stanno assumendo ancora più rilevanza alla luce dell’impatto dell’emergenza sanitaria sul SSN. In questo contesto, il capitolo fornisce in prima battuta una panoramica dei principali ordini di grandezza disponibili sul fenomeno in Italia (e non solo). Attingendo dalla letteratura internazionale e dalla normativa nazionale, vengono quindi illustrate le principali leve di policy e management tradizionalmente utilizzate per affrontare la questione. Il contributo si concentra poi sui risultati di un’analisi empirica svolta ad hoc e rivolta ai direttori sanitari delle aziende pubbliche sul territorio nazionale per comprendere le trasformazioni nella gestione del fenomeno alla luce dell’emergenza nazionale. Dall’indagine emerge innanzitutto una conferma di come l’emergenza abbia acuito il problema dei tempi di attesa, intensificandolo dove era già critico (visite e diagnostica c.d. “pesante”) ed estendendolo ad altre aree (visite di controllo). Le aziende hanno risposto mettendo in campo una serie di azioni per il contenimento dei tempi di attesa e il recupero dell’attività ambulatoriale grazie anche al sostegno delle politiche nazionali e regionali. Alcune di queste trovano continuità con quello che si stava già facendo (integrazione sistemi CUP e reclutamento di personale), altre, invece, sono delle innovazioni messe in atto in un contesto “dirompente” (es: la telemedicina). Vi sono poi alcuni cantieri storici che sono stati rallentati in questo periodo e che vanno pertanto recuperati, come il governo dell’appropriatezza e la gestione per “pacchetti”/day service. Rimangono ancora da chiarire, per limiti del contributo stesso, ma anche perché si tratta ancora di dinamiche in evoluzione, tre aspetti cruciali: l’impatto sul sud del paese, l’impatto effettivo della telemedicina sui tempi di attesa, il ruolo che giocherà l’AI nella configurazione dei CUP “intelligenti”.
9788823851825
CERGAS - Bocconi
Rapporto OASI 2021
Boscolo, Paola; Fenech, Lorenzo; Giudice, Laura; Lecci, Francesca; Rotolo, Andrea; Tarricone, Rosanna
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Capitolo 18 Rapporto OASI 2021.pdf

non disponibili

Descrizione: capitolo
Tipologia: Pdf editoriale (Publisher's layout)
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 1.22 MB
Formato Adobe PDF
1.22 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11565/4047153
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact