Questo contributo ha l’obiettivo di fornire una panoramica delle esperienze dei principali player della sanita privata nelle prime settimane di manifestazione del Covid-19 in Italia. L’Osservatorio sui Consumi Privati in Sanita (OCPS) del Cergas-SDA Bocconi ha indagato le ricadute contingenti sulla gestione (sia dal punto di vista dell’organizzazione interna sia nelle relazioni e gestione dei rapporti con gli utenti e interlocutori esterni), i servizi, le soluzioni e le innovazioni messe in campo e gli scenari attesi. L’eccezionalita dell’evento non ha consentito alle aziende di formulare una strategia di crisis management, esse hanno quindi avviato azioni day-by-day per gestire l’emergenza. Le principali criticita hanno riguardato la necessita di garantire la sicurezza del personale e dei pazienti nonostante la carenza dei DPI e la continua e non uniforme variazione delle indicazioni e delle procedure. Le azioni si sono concentrate sull’adattamento dei processi organizzativi per rispondere alle istanze del Sistema e garantire in sicurezza l’operativita. Sono state potenziate le modalita di relazione digitale nel lavoro (smart working) e nell’erogazione delle prestazioni (video-consulti). In risposta all’emergenza, gli erogatori privati hanno riconvertito le strutture e i player della sanita integrativa sono stati particolarmente attivi nell’estendere servizi e coperture per gli assistiti. Anche le Associazioni hanno rivestito un ruolo importante, mettendo a sistema le informazioni, coordinando gli interventi e avviando nuovi servizi di assistenza agli associati. La ricerca ha evidenziato una insufficiente integrazione tra pubblico e privato.

Consumi sanitari privati e Covid-19: esperienze e prospettive

Cavazza Marianna;Del Vecchio Mario;Fenech Lorenzo;Giudice Laura;Mallarini Erika;Preti Luigi Maria;Rappini Valeria
2020

Abstract

Questo contributo ha l’obiettivo di fornire una panoramica delle esperienze dei principali player della sanita privata nelle prime settimane di manifestazione del Covid-19 in Italia. L’Osservatorio sui Consumi Privati in Sanita (OCPS) del Cergas-SDA Bocconi ha indagato le ricadute contingenti sulla gestione (sia dal punto di vista dell’organizzazione interna sia nelle relazioni e gestione dei rapporti con gli utenti e interlocutori esterni), i servizi, le soluzioni e le innovazioni messe in campo e gli scenari attesi. L’eccezionalita dell’evento non ha consentito alle aziende di formulare una strategia di crisis management, esse hanno quindi avviato azioni day-by-day per gestire l’emergenza. Le principali criticita hanno riguardato la necessita di garantire la sicurezza del personale e dei pazienti nonostante la carenza dei DPI e la continua e non uniforme variazione delle indicazioni e delle procedure. Le azioni si sono concentrate sull’adattamento dei processi organizzativi per rispondere alle istanze del Sistema e garantire in sicurezza l’operativita. Sono state potenziate le modalita di relazione digitale nel lavoro (smart working) e nell’erogazione delle prestazioni (video-consulti). In risposta all’emergenza, gli erogatori privati hanno riconvertito le strutture e i player della sanita integrativa sono stati particolarmente attivi nell’estendere servizi e coperture per gli assistiti. Anche le Associazioni hanno rivestito un ruolo importante, mettendo a sistema le informazioni, coordinando gli interventi e avviando nuovi servizi di assistenza agli associati. La ricerca ha evidenziato una insufficiente integrazione tra pubblico e privato.
Cavazza, Marianna; DEL VECCHIO, Mario; Fenech, Lorenzo; Giudice, Laura; Mallarini, Erika; Preti, LUIGI MARIA; Rappini, Valeria
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11565/4039006
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 0
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact