L’intervento riformatore sulla deducibilità fiscale dei costi “stimati” tra esigenze informative del bilancio e coerenza con i principi tributari di sistema. Lineamenti e connotati strutturali della nuova disciplina (con rilievi anche sulla fiscalità differita e sul c.d. disinquinamento del bilancio). La sfera dei componenti negativi di reddito deducibili mediante prospetto: delimitazione. Notazioni di principio. (Segue). Gli ammortamenti, gli accantonamenti e le rettifiche di valore. (Segue). Le eccedenze dei canoni di leasing finanziario (voce aggiunta a seguito della nuova disciplina delle operazioni di locazione finanziaria introdotta con il D. Lgs n. 38/2005). Il “vincolo di indisponibilità”. Una possibile ratio e la necessità di una rimeditazione della funzione della previa imputazione nel nuovo contesto normativo. (Segue). Le poste di patrimonio netto che possono essere interessate dal vincolo, le modalità di “affrancamento” e i riflessi sui valori fiscalmente riconosciuti dei beni e dei fondi. Il meccanismo di determinazione della quota tassabile delle distribuzioni di utili d’esercizio e riserve patrimoniali e la possibile rilevanza delle altre forme di utilizzo.

La deduzione fiscale dei componenti negativi “forfetari” (e delle eccedenze dei canoni di leasing finanziario) non imputati a conto economico.

CONTRINO, ANGELO
2005

Abstract

L’intervento riformatore sulla deducibilità fiscale dei costi “stimati” tra esigenze informative del bilancio e coerenza con i principi tributari di sistema. Lineamenti e connotati strutturali della nuova disciplina (con rilievi anche sulla fiscalità differita e sul c.d. disinquinamento del bilancio). La sfera dei componenti negativi di reddito deducibili mediante prospetto: delimitazione. Notazioni di principio. (Segue). Gli ammortamenti, gli accantonamenti e le rettifiche di valore. (Segue). Le eccedenze dei canoni di leasing finanziario (voce aggiunta a seguito della nuova disciplina delle operazioni di locazione finanziaria introdotta con il D. Lgs n. 38/2005). Il “vincolo di indisponibilità”. Una possibile ratio e la necessità di una rimeditazione della funzione della previa imputazione nel nuovo contesto normativo. (Segue). Le poste di patrimonio netto che possono essere interessate dal vincolo, le modalità di “affrancamento” e i riflessi sui valori fiscalmente riconosciuti dei beni e dei fondi. Il meccanismo di determinazione della quota tassabile delle distribuzioni di utili d’esercizio e riserve patrimoniali e la possibile rilevanza delle altre forme di utilizzo.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11565/3787869
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact