Qual è lo stato dell’arte dei sistemi contabili pubblici alla vigilia dell’ipotetico «federalismo maturo»? Il presente lavoro si propone di affrontare tale tema con attenzione alla realtà degli enti locali. Il capitolo 1 propone un inquadramento concettuale, basato sull’evoluzione dei modelli di riferimento della pubblica amministrazione (modello tradizionale, New Public Management, Public Governance), cui si correla l’evoluzione (o meglio, come si vedrà, la stratificazione) degli strumenti contabili. Il capitolo 2 propone un’analisi critica degli studi che hanno analizzato empiricamente l’applicazione, obbligatoria o volontaria, degli strumenti di programmazione, rilevazione e rendicontazione che caratterizzano i diversi modelli. Il capitolo 3 si focalizza sugli strumenti principali e mette a confronto le percezioni di politici e dirigenti circa la loro importanza e utilità. Il capitolo 4 è interamente dedicato a un aspetto che, malgrado l’evidente rilevanza, è stato generalmente trascurato negli studi empirici, anche a livello internazionale: le variazioni di bilancio. All’approfondimento di specifiche tematiche è dedicato anche il capitolo 5, che sviluppa le relazioni tra i vincoli economico-finanziari cui soggiacciono i comuni, la possibilità di ricorrere ai proventi delle concessioni edilizie, l’utilizzo del suolo urbano. Dall’analisi emergono alcuni rilevanti risultati di ricerca, nonché alcune implicazioni utili per policy-maker, amministratori e dirigenti pubblici.

Bilanci pubblici fra riforme e prassi : quali sfide per il futuro?

Anessi Pessina, Eugenio;Steccolini Ileana
2011

Abstract

Qual è lo stato dell’arte dei sistemi contabili pubblici alla vigilia dell’ipotetico «federalismo maturo»? Il presente lavoro si propone di affrontare tale tema con attenzione alla realtà degli enti locali. Il capitolo 1 propone un inquadramento concettuale, basato sull’evoluzione dei modelli di riferimento della pubblica amministrazione (modello tradizionale, New Public Management, Public Governance), cui si correla l’evoluzione (o meglio, come si vedrà, la stratificazione) degli strumenti contabili. Il capitolo 2 propone un’analisi critica degli studi che hanno analizzato empiricamente l’applicazione, obbligatoria o volontaria, degli strumenti di programmazione, rilevazione e rendicontazione che caratterizzano i diversi modelli. Il capitolo 3 si focalizza sugli strumenti principali e mette a confronto le percezioni di politici e dirigenti circa la loro importanza e utilità. Il capitolo 4 è interamente dedicato a un aspetto che, malgrado l’evidente rilevanza, è stato generalmente trascurato negli studi empirici, anche a livello internazionale: le variazioni di bilancio. All’approfondimento di specifiche tematiche è dedicato anche il capitolo 5, che sviluppa le relazioni tra i vincoli economico-finanziari cui soggiacciono i comuni, la possibilità di ricorrere ai proventi delle concessioni edilizie, l’utilizzo del suolo urbano. Dall’analisi emergono alcuni rilevanti risultati di ricerca, nonché alcune implicazioni utili per policy-maker, amministratori e dirigenti pubblici.
Egea
9788823842823
Anessi Pessina, Eugenio; Sicilia, Mariafrancesca; Steccolini, Ileana
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
ocap 2011.pdf

non disponibili

Descrizione: Copertina e Indice White paper (OCAP) ; 2011/1
Tipologia: Allegato per valutazione Bocconi (Attachment for Bocconi evaluation)
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 248.36 kB
Formato Adobe PDF
248.36 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11565/3729198
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact