Il settore del private banker ha cambiato fisionomia e lessico negli ultimi anni. Le logiche di wealth management, adottate nel settore, sottolineano la necessità di porre al centro dell'offerta i bisogni del cliente, ferma restando la criticità delle competenze dei professionisti che gestiscono la relazione con il cliente private. L'attività di wealth planning permette al private banker di individuare le strategie operative in linea con le esigenze espresse dal cliente, di pianificarle e di gestire la relazione in via continuativa. Questo approccio richiede al private banker lo sviluppo di competenze relative a una gamma ampia di soluzioni: dall'asset allocation degli investimenti mobiliari e alternativi, dal piano assicurativo-previdenziale all'ottimizzazione del passivo, dalla pianificazione fiscale e successoria al piano immobiliare e all'art advisory. Questa nuova edizione si arricchisce di molteplici contributi. Oltre agli opportuni aggiornamenti, si sono affrontate nuove tematiche e nuovi autori allargano la visione al panorama internazionale. Rappresentano inoltre una novità le parti dedicate alla finanza comportamentale e agli investimenti alternativi in hedge fund e in commodity. Il tema della gestione del cliente è stato sviluppato in conformità con le indicazioni contenute nella direttiva MIFID, mentre le problematiche dell'analisi del rischio, degli investimenti nel settore immobiliare e della mappatura dei bisogni dell'imprenditore in una logica di family business sono proposti con approccio innovativo. L'ampiezza dei temi trattati conduce a riconoscere al private banker il ruolo di un professionista che individua le esigenze del cliente e ricerca le soluzioni specialistiche fornite dagli esperti settoriali, un ruolo che richiede competenze ampie e la capacità di rendere comprensibile il linguaggio degli addetti ai lavori per trasferire ai clienti le informazioni necessarie ad assumere decisioni consapevoli.

La valutazione della performance

CUCURACHI, PAOLO ANTONIO
2007

Abstract

Il settore del private banker ha cambiato fisionomia e lessico negli ultimi anni. Le logiche di wealth management, adottate nel settore, sottolineano la necessità di porre al centro dell'offerta i bisogni del cliente, ferma restando la criticità delle competenze dei professionisti che gestiscono la relazione con il cliente private. L'attività di wealth planning permette al private banker di individuare le strategie operative in linea con le esigenze espresse dal cliente, di pianificarle e di gestire la relazione in via continuativa. Questo approccio richiede al private banker lo sviluppo di competenze relative a una gamma ampia di soluzioni: dall'asset allocation degli investimenti mobiliari e alternativi, dal piano assicurativo-previdenziale all'ottimizzazione del passivo, dalla pianificazione fiscale e successoria al piano immobiliare e all'art advisory. Questa nuova edizione si arricchisce di molteplici contributi. Oltre agli opportuni aggiornamenti, si sono affrontate nuove tematiche e nuovi autori allargano la visione al panorama internazionale. Rappresentano inoltre una novità le parti dedicate alla finanza comportamentale e agli investimenti alternativi in hedge fund e in commodity. Il tema della gestione del cliente è stato sviluppato in conformità con le indicazioni contenute nella direttiva MIFID, mentre le problematiche dell'analisi del rischio, degli investimenti nel settore immobiliare e della mappatura dei bisogni dell'imprenditore in una logica di family business sono proposti con approccio innovativo. L'ampiezza dei temi trattati conduce a riconoscere al private banker il ruolo di un professionista che individua le esigenze del cliente e ricerca le soluzioni specialistiche fornite dagli esperti settoriali, un ruolo che richiede competenze ampie e la capacità di rendere comprensibile il linguaggio degli addetti ai lavori per trasferire ai clienti le informazioni necessarie ad assumere decisioni consapevoli.
9788823831155
Paola Musile Tanzi
Il manuale del private banker
Cucurachi, PAOLO ANTONIO
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11565/3725790
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact