Muovendo dalla disamina di un caso pratico, lo scritto deliena la noozione di controllo accolta dai principi contabili internazionali e, segnatamente, pone in luce la rilevanza che nell'ambito degli stessi assume il concetto di controllo congiunto. Gli Autori illustrano, inoltre, i criteri di redazione del bilancio di fusione, qualora l'operazione sia attuata tra società soggette a comune controllo. A tal fine è quindi precisato l'iter intepretativo da seguire al fine di colmare eventuali lacune presenti nel corpus dei principi contabili internazionali.

L’applicabilità dell’IFRS 3 in caso di passaggio dal controllo solitario al controllo congiunto. La rappresentazione contabile della successiva fusione tra società sotto comune controllo

PEROTTA, RICCARDO;STRAMPELLI, GIOVANNI
2009

Abstract

Muovendo dalla disamina di un caso pratico, lo scritto deliena la noozione di controllo accolta dai principi contabili internazionali e, segnatamente, pone in luce la rilevanza che nell'ambito degli stessi assume il concetto di controllo congiunto. Gli Autori illustrano, inoltre, i criteri di redazione del bilancio di fusione, qualora l'operazione sia attuata tra società soggette a comune controllo. A tal fine è quindi precisato l'iter intepretativo da seguire al fine di colmare eventuali lacune presenti nel corpus dei principi contabili internazionali.
Perotta, Riccardo; Strampelli, Giovanni
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11565/1609391
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact