Continuità dei rapporti giuridici: commento all’articolo 2498