Il presente contributo pone mente all’impatto dell’intelligenza artificiale rispetto agli obblighi di motivazione delle delibere degli amministratori. Ebbene, se le motivazioni tutte dovranno essere bipartite, tanto illustrando il metodo utilizzato (anche comparativamente rispetto ad altri strumenti applicabili) quanto argomentando il merito della questione, le motivazioni relative ad operazioni interessate (infragruppo, con parti correlate o con amministratori in conflitto) dovranno essere rafforzate e l’AI costituira` elemento determinante per l’imparziale disamina, anche economica, dei diversi scenari decisionali. In questi casi, come pure laddove gli amministratori si discostino dal risultato suggerito dai software, la motivazione risultera' elemento cardinale per eventuali valutazioni inerenti alla responsabilita` degli amministratori stessi. Ma vi e` di piu` . Laddove, come auspicato e comparativamente prevedibile, le best practices raccomandate dai Codici di corporate governance dedichino nel prossimo futuro uno spazio crescente alla cultura tecnologica d’impresa e, di qui, all’AI, anche le spiegazioni allegate nei casi di non compliance dovranno essere adeguatamente motivate onde evitare, in questo caso, sanzioni reputazionali da parte del mercato.

Il consiglio di amministrazione nell’era dell’intelligenza artificiale: l’importanza della motivazione rafforzata

Passador, Maria Lucia
2022

Abstract

Il presente contributo pone mente all’impatto dell’intelligenza artificiale rispetto agli obblighi di motivazione delle delibere degli amministratori. Ebbene, se le motivazioni tutte dovranno essere bipartite, tanto illustrando il metodo utilizzato (anche comparativamente rispetto ad altri strumenti applicabili) quanto argomentando il merito della questione, le motivazioni relative ad operazioni interessate (infragruppo, con parti correlate o con amministratori in conflitto) dovranno essere rafforzate e l’AI costituira` elemento determinante per l’imparziale disamina, anche economica, dei diversi scenari decisionali. In questi casi, come pure laddove gli amministratori si discostino dal risultato suggerito dai software, la motivazione risultera' elemento cardinale per eventuali valutazioni inerenti alla responsabilita` degli amministratori stessi. Ma vi e` di piu` . Laddove, come auspicato e comparativamente prevedibile, le best practices raccomandate dai Codici di corporate governance dedichino nel prossimo futuro uno spazio crescente alla cultura tecnologica d’impresa e, di qui, all’AI, anche le spiegazioni allegate nei casi di non compliance dovranno essere adeguatamente motivate onde evitare, in questo caso, sanzioni reputazionali da parte del mercato.
2022
Passador, Maria Lucia
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Intelligenza artificiale e impresa_GIURIT_00142441_2022_08-09_1982.pdf

non disponibili

Descrizione: article
Tipologia: Pdf editoriale (Publisher's layout)
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 110.55 kB
Formato Adobe PDF
110.55 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11565/4050845
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact