Anche nella materia tributaria, il “diritto vivente” ha assunto un’importanza centrale: essa aumenta in modo esponenziale di giorno in giorno, rendendo i testi legislativi – che rimangono la base di qualsiasi opera d’interpretazione – non più sufficienti per orientarsi intorno al significato delle norme tributarie e i manuali tradizionali della materia fisiologicamente deficitari. Da ciò l’idea di un sussidio didattico che, attraverso saggi brevi di commento alla prassi amministrativa e giurisprudenziale, possa essere di ausilio sotto il profilo formativo. In specie, per far comprendere da un lato come l’opinione della prassi amministrativa e giurisprudenziale non abbia, di per sé, valore precettivo in ordine a una determinata problematica di carattere esegetico, ma vada opportunamente valutata e ponderata; dall’altro che il c.d. “diritto vivente” è la consolidata opinione comune che scaturisce dal dialogo dinamico di prassi amministrativa, dottrina e giurisprudenza in una posizione di sostanziale parità e in un confronto privo di preconcetti e meramente finalizzato all’applicazione “corretta” della legge tributaria e della “giusta imposta” nella prospettiva interna e sovranazionale.

Il diritto tributario nel confronto tra prassi e dottrina : casi e questioni

Contrino, Angelo;Consolo, Giovanni;Sgattoni, Carlotta
2021

Abstract

Anche nella materia tributaria, il “diritto vivente” ha assunto un’importanza centrale: essa aumenta in modo esponenziale di giorno in giorno, rendendo i testi legislativi – che rimangono la base di qualsiasi opera d’interpretazione – non più sufficienti per orientarsi intorno al significato delle norme tributarie e i manuali tradizionali della materia fisiologicamente deficitari. Da ciò l’idea di un sussidio didattico che, attraverso saggi brevi di commento alla prassi amministrativa e giurisprudenziale, possa essere di ausilio sotto il profilo formativo. In specie, per far comprendere da un lato come l’opinione della prassi amministrativa e giurisprudenziale non abbia, di per sé, valore precettivo in ordine a una determinata problematica di carattere esegetico, ma vada opportunamente valutata e ponderata; dall’altro che il c.d. “diritto vivente” è la consolidata opinione comune che scaturisce dal dialogo dinamico di prassi amministrativa, dottrina e giurisprudenza in una posizione di sostanziale parità e in un confronto privo di preconcetti e meramente finalizzato all’applicazione “corretta” della legge tributaria e della “giusta imposta” nella prospettiva interna e sovranazionale.
Pacini Editore
9788833793016
Contrino, Angelo; Consolo, Giovanni; Sgattoni, Carlotta
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
A.CONTRINO E ALTRI - IL DIRITTO TRIBUTARIO NEL CONFRONTO.pdf

non disponibili

Descrizione: libro
Tipologia: Pdf editoriale (Publisher's layout)
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 1.2 MB
Formato Adobe PDF
1.2 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11565/4044547
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact