La sesta Sezione della Corte di cassazione torna a pronunciarsi sulla vicenda dell'ILVA di Taranto (si vedano, in relazione a questa nota vicenda, tutti i documenti correlati elencati nella colonna di destra della pagina). Con la sentenza annotata, la Suprema Corte ha annullato il provvedimento di sequestro preventivo finalizzato alla confisca per equivalente, disposto ai sensi degli artt. 19 e 53 del d.lgs. n. 231/2001, avente per oggetto somme di denaro e altri beni nella disponibilità delle società RIVA F.I.R.E. S.p.a. e RIVA FORNI Elettrici S.p.a., per un valore complessivo pari a 8.100.000.000 euro.

Caso ILVA: la Cassazione esclude la confisca per equivalente del profitto dei reati ambientali

Trinchera, Tommaso
2014-01-01

Abstract

La sesta Sezione della Corte di cassazione torna a pronunciarsi sulla vicenda dell'ILVA di Taranto (si vedano, in relazione a questa nota vicenda, tutti i documenti correlati elencati nella colonna di destra della pagina). Con la sentenza annotata, la Suprema Corte ha annullato il provvedimento di sequestro preventivo finalizzato alla confisca per equivalente, disposto ai sensi degli artt. 19 e 53 del d.lgs. n. 231/2001, avente per oggetto somme di denaro e altri beni nella disponibilità delle società RIVA F.I.R.E. S.p.a. e RIVA FORNI Elettrici S.p.a., per un valore complessivo pari a 8.100.000.000 euro.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
TT2014_DPC_1.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Post-print (Post-print document)
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 99.52 kB
Formato Adobe PDF
99.52 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11565/4021696
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact