Cass. pen., Sez. VI, sent. 8 febbraio 2011 (dep. 31 marzo 2011), n. 13315, Pres. De Roberto, Rel. Calvanese, ric. Fabi (falsità ideologica in certificazioni amministrative ed esercizio abusivo della professione medica) - Il farmacista che completi – con l’indicazione del farmaco – il ricettario per prescrizioni mediche, intestato ad un medico della A.S.L. e dallo stesso sottoscritto in bianco, commette i reati di falsità ideologica in certificazioni amministrative e di esercizio abusivo della professione medica