Le Impronte Ambientali dei prodotti e gli schemi volontari che ne certificano l'attendibilità, rappresentano un'opportunità competitiva che molte imprese stanno decidendo di cogliere per comunicare al mercato il proprio impegno e l'eccellenza delle proprie prestazioni, evitando il rischio di greenwashing. Molte sono le iniziative in atto: dalla recentissima metodologia PEF della Commissione Europea, all'EPD, fino al progrogramma promosso dal Ministero dell'Ambiente su scala nazionale per la valutazione dell'impronta ambientale. Nel nostro Paese anche le imprese di minori dimensioni, protagoniste delle relazioni di filiera che costituiscono la vera garanzia della qualità del Made in Italy, hanno dimostrato interesse nei confronti di questo strumento. Il volume offre una panoramica di esperienze relative a metodi e strumenti messi a disposizione delle PMI come supporto nell'applicazione della LCA e dell'Impronta Ambientale, con particolare riferimento all'approccio del "cluster", efficacemente attuato in alcuni distretti e filiere del Made in Italy.

L'impronta ambientale di prodotto per la competitività delle PMI

IRALDO, FABIO;
2014

Abstract

Le Impronte Ambientali dei prodotti e gli schemi volontari che ne certificano l'attendibilità, rappresentano un'opportunità competitiva che molte imprese stanno decidendo di cogliere per comunicare al mercato il proprio impegno e l'eccellenza delle proprie prestazioni, evitando il rischio di greenwashing. Molte sono le iniziative in atto: dalla recentissima metodologia PEF della Commissione Europea, all'EPD, fino al progrogramma promosso dal Ministero dell'Ambiente su scala nazionale per la valutazione dell'impronta ambientale. Nel nostro Paese anche le imprese di minori dimensioni, protagoniste delle relazioni di filiera che costituiscono la vera garanzia della qualità del Made in Italy, hanno dimostrato interesse nei confronti di questo strumento. Il volume offre una panoramica di esperienze relative a metodi e strumenti messi a disposizione delle PMI come supporto nell'applicazione della LCA e dell'Impronta Ambientale, con particolare riferimento all'approccio del "cluster", efficacemente attuato in alcuni distretti e filiere del Made in Italy.
Franco Angeli
9788891706874
Iraldo, Fabio; Francesco, Testa
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11565/3976920
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact