Non distinguendo efficacemente tra rischio sistematico e rischio specifico, le norme di vigilanza potrebbero incentivare l’assunzione di rischio del primo tipo, aumentando così la probabilità che più istituzioni finanziarie si trovino in difficoltà simultaneamente. Alcune delle attuali regole definiscono i requisiti di capitale in funzione dei rating creditizi. Se tali rating non riflettessero il rischio sistematico, la regolamentazione renderebbe più conveniente la concessione di prestiti e l’investimento in obbligazioni con maggiore rischio sistematico. La validità di questa conclusione dipende in modo cruciale dal fatto che i credit spread e i rating riflettano o meno il rischio sistematico. I risultati empirici di questo studio indicano che il rischio sistematico ha un effetto significativamente positivo sul credit spread delle obbligazioni, anche dopo aver controllato per il rating.

Regolamentazione del sistema finanziario e rischio sistematico

IANNOTTA, GIULIANO ORLANDO;PENNACCHI, GEORGE
2014

Abstract

Non distinguendo efficacemente tra rischio sistematico e rischio specifico, le norme di vigilanza potrebbero incentivare l’assunzione di rischio del primo tipo, aumentando così la probabilità che più istituzioni finanziarie si trovino in difficoltà simultaneamente. Alcune delle attuali regole definiscono i requisiti di capitale in funzione dei rating creditizi. Se tali rating non riflettessero il rischio sistematico, la regolamentazione renderebbe più conveniente la concessione di prestiti e l’investimento in obbligazioni con maggiore rischio sistematico. La validità di questa conclusione dipende in modo cruciale dal fatto che i credit spread e i rating riflettano o meno il rischio sistematico. I risultati empirici di questo studio indicano che il rischio sistematico ha un effetto significativamente positivo sul credit spread delle obbligazioni, anche dopo aver controllato per il rating.
Iannotta, GIULIANO ORLANDO; Pennacchi, George
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11565/3974535
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact