Arangio-Ruis e i Basilici: uno scritto (quasi) inedito