Dei campi universitari organizzati per i militari italiani rifugiatisi in Svizzera dopo l’8 settembre 1943, in cui insegnarono numerosi docenti italiani, esuli anch’essi, molto si è scritto. In particolare, le accurate ricerche di Elisa Signori e di Renata Broggini sui fuorusciti in territorio elvetico hanno da tempo chiarito le origini, le dinamiche e i risvolti profondi di quelle vicende, condivise anche da molti che, dopo la Liberazione, sarebbero stati tra i protagonisti della ricostruzione dell’Italia . In tempi più recenti, le ricerche di Stefano Twardzik e di Gigliola di Renzo Villata sulle carte dell’archivio storico dell’Università degli Studi di Milano hanno permesso di meglio precisare i contorni e i contenuti di quella esperienza, per molti studenti e professori nel complesso assai proficua. Pur nella drammaticità della situazione, infatti, essa si rivelò non solo un momento importante per ritrovare il piacere di insegnare e di studiare, ma altresì un’occasione unica d’incontri e confronti sul futuro del paese che gli espatriati erano stati costretti ad abbandonare – l’Italia, appunto – e, altro tema cruciale, sul ‘domani’ dell’Europa. Un tassello di questa storia umana e culturale capace ancora oggi di appassionare chi abbia la pazienza di lasciarsi coinvolgere è rappresentato dall’attività degli ‘assistenti’ dei vari docenti impegnati nella didattica delle diverse materie di insegnamento: spesso giovani ufficiali appena laureati e, in qualche caso, in procinto di iniziare la carriera accademica. Essi svolgevano una preziosa opera di collaborazione, redigendo tra l’altro non di rado, grazie alla loro preparazione e alla conoscenza delle lingue, le dispense sulle quali i militari studenti si preparavano per sostenere gli esami. Ariberto Mignoli era tra essi.

Ariberto Mignoli, assistente al "campo universitario" di Ginevra (1944-1945)

Balp, Gaia;Monti, Annamaria
2014

Abstract

Dei campi universitari organizzati per i militari italiani rifugiatisi in Svizzera dopo l’8 settembre 1943, in cui insegnarono numerosi docenti italiani, esuli anch’essi, molto si è scritto. In particolare, le accurate ricerche di Elisa Signori e di Renata Broggini sui fuorusciti in territorio elvetico hanno da tempo chiarito le origini, le dinamiche e i risvolti profondi di quelle vicende, condivise anche da molti che, dopo la Liberazione, sarebbero stati tra i protagonisti della ricostruzione dell’Italia . In tempi più recenti, le ricerche di Stefano Twardzik e di Gigliola di Renzo Villata sulle carte dell’archivio storico dell’Università degli Studi di Milano hanno permesso di meglio precisare i contorni e i contenuti di quella esperienza, per molti studenti e professori nel complesso assai proficua. Pur nella drammaticità della situazione, infatti, essa si rivelò non solo un momento importante per ritrovare il piacere di insegnare e di studiare, ma altresì un’occasione unica d’incontri e confronti sul futuro del paese che gli espatriati erano stati costretti ad abbandonare – l’Italia, appunto – e, altro tema cruciale, sul ‘domani’ dell’Europa. Un tassello di questa storia umana e culturale capace ancora oggi di appassionare chi abbia la pazienza di lasciarsi coinvolgere è rappresentato dall’attività degli ‘assistenti’ dei vari docenti impegnati nella didattica delle diverse materie di insegnamento: spesso giovani ufficiali appena laureati e, in qualche caso, in procinto di iniziare la carriera accademica. Essi svolgevano una preziosa opera di collaborazione, redigendo tra l’altro non di rado, grazie alla loro preparazione e alla conoscenza delle lingue, le dispense sulle quali i militari studenti si preparavano per sostenere gli esami. Ariberto Mignoli era tra essi.
Balp, Gaia; Monti, Annamaria
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Balp-Monti _ Mignoli Ginevra.docx

non disponibili

Tipologia: Documento in Pre-print (Pre-print document)
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 99.94 kB
Formato Microsoft Word XML
99.94 kB Microsoft Word XML   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
9788823861701_IND.PDF

accesso aperto

Descrizione: Indice
Tipologia: Allegato per valutazione Bocconi (Attachment for Bocconi evaluation)
Licenza: PUBBLICO DOMINIO
Dimensione 176.08 kB
Formato Adobe PDF
176.08 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11565/3900318
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact